Certificazione CE & Sicurezza Macchine


Forniamo un supporto completo per l’ottenimento della certificazione di conformità dei prodotti nell’ambito della Normativa Europea, svolgendo in particolare i seguenti servizi:
- Valutazione dei rischi
- Verifica della documentazione tecnica disponibile, e adeguamento alle norme armonizzate
- Stesura Fascicolo Tecnico in conformità alla direttiva macchine
- Documentazione tecnica e manuali uso e manutenzione
- Stesura Manualistica multiligua
- Ispezioni in loco per qualità e sicurezza
- Assistenza e Supporto nella fase di testing del prodotto
- Assistenza in occasione della visita ispettiva da parte dell’Organismo Notificato
- Verifica del grado di conformità delle macchine alle disposizioni di legge ad esse applicabili (D.Lgs. 81/2008, D.P.R. 547/1955, ...)
Cos'è la Marcatura CE?
Quando è necessario e Chi deve apporre la Marcatura CE?
Quali sono i requisiti da rispettare?
A partire dal 1993, per poter commercializzare un prodotto nei paesi europei è necessario che questo abbia prima ottenuto la marcatura CE.
La marcatura CE (acronimo di Conformità Europea) non garantisce nulla sulla qualità o provenienza reale del prodotto, ma certifica solo il fatto che lo stesso è stato fabbricato nel rispetto delle norme di sicurezza vigenti in Europa e degli obblighi imposti da una o più Direttive comunitarie.
Le Direttive che richiedono la marcatura CE  sono, ad esempio, quelle relative ai prodotti da costruzione, bassa tensione, macchine, compatibilità elettromagnetica, sistemi in pressione e dispositivi medici.
La Marcatura CE è un logo che attesta la conformità di una macchina e/o prodotto ai requisiti di sicurezza previsti da una o più direttive comunitarie.

QUANDO SI APPLICA IL MARCHIO CE
Il marchio CE deve obbligatoriamente essere apposto su una macchina e/o prodotto quando una direttiva comunitaria lo prevede.
Se correttamene apposto, conferisce al prodotto il diritto alla libera circolazione in tutto il territorio comunitario.
Si tenga inoltre presente che nel caso un prodotto rientri nel campo di applicazione di più direttive (p.es. le direttive “bassa tensione” e “compatibilità elettromagnetica”), il marchio CE indicherà la conformità del prodotto a tutte le direttive coinvolte.

CHI DEVE APPORRE IL MARCHIO CE?
Il responsabile dell’immissione sul mercato di macchine e/o prodotti è di norma il fabbricante o un suo rappresentante autorizzato stabilito in Unione Europea. In mancanza, responsabile è colui che effettua la prima immissione nel mercato comunitario, per cui normalmente l’importatore o l'utilizzatore.

QUALI REQUISITI SI DEVONO RISPETTARE IL MARCHIO CE?
La macchina e/o prodotto dovrà essere conforme ai “requisiti essenziali di sicurezza” elencati dalla direttiva applicabile. Ma come si può dimostrare la conformità a questi requisiti? Il modo più sicuro è utilizzare le cosiddette “norme armonizzate”, cioè le norme tecniche elaborate dagli organismi di normalizzazione europei (CEN e CENELEC) su mandato della Commissione europea e il cui riferimento è pubblicato periodicamente sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea, serie C.
Alcune direttive stabiliscono inoltre che, in assenza di norme armonizzate, anche le norme tecniche nazionali (per l’Italia norme UNI o CEI) possono conferire una presunzione di conformità.
Nel caso in cui la norma tecnica non venga applicata - o perché non esiste o perché si decide di adottare una scelta tecnica differente - sarà il produttore a dovere illustrare nel dettaglio le soluzioni adottate per soddisfare i requisiti essenziali di sicurezza.
info@studioanderle.it
commerciale@studioanderle.it
+39 02 89503752
+39 02 84544339

 

ANDERLE S.r.l - STUDIO ANDERLE © Copyright © All right reserved
Via Mascagni, 16 20080 Casarile (MI)
Cap. Soc. € 20.000 i.v. R.E.A. Milano MI-2580451
C.F., P.I. e Reg. Impr. Trib. Milano IT 11115840966